venerdì 11 dicembre 2015

Voglio Giustizia per Napoli

 Segnalate gli aggressori di questo ragazzo

vogliogiustizia@associazioneterraviva.it

Una aggressione violenta in pieno centro a napoli. Criminali senza scrupoli sferrano un pugno in piena faccia ad un povero ragazzo che fumava una sigaretta. La gente è stanca. Siamo a due passi da una caserma dei carabinieri, a 100 mt in linea d'aria da una delle piazze più importanti del centro di napoli. Due criminali viaggiano indisturbati a circa 80 km/h in contromano senza casco, perdono un cappello tornano indietro per recuperarlo e picchiano selvaggiamente un povero ragazzo. Questa è la nostra splendida città di merda. Lo stato dov'è? I cittadini onesti sono costretti a scappare, indietreggiare, prendere schiaffi e pugni in faccia senza poter dire nulla. Cosa dobbiamo fare? Dobbiamo iniziare a difenderci da soli?

Questo è scritto sotto il video pubblicato dal canale youtube Panni Sporchi.

Abbiamo avuto la fortuna di poter Conoscere la vittima di questa vile aggressione, un giovane Uomo con una dignità fuori del comune, un giovane Uomo, PULITO - ONESTO - LAVORATORE, che per se non chiede nulla, ma sarebbe pronto ad adoperarsi per la pace, per fare in modo che queste cose non accadano mai più, un giovane Uomo con gli occhi profondi e leali come quelli di di un bambino, occhi che chiedono perchè ? e non lo chiedono per vendetta o per giustizia, ma lo chiedono per grandezza d'animo, lo chiedono perché non comprendono la mancanza di onestà del proprio prossimo e non comprendono la violenza alla stato puro, la violenza completamente gratuita, con il solo fine di esercitare violenza sulla pace, esercitare male sul bene.
    
Il nostro è un appello semplice, premesso che questi vermi striscianti non hanno dignità ne onore, certamente non hanno neanche lo spessore morale per essere dei delinquenti comuni, ma hanno solo vigliaccheria nel cuore e nella mente, hanno solo la forza del branco, da soli sono in nulla più assoluto.
Chiediamo a chi è un cittadino onesto, di comunicarci l'identità di questi giovani porci, che altro non sono che delle nullità, giovani aspiranti criminali che presi singolarmente non valgono nulla umanamente ne come uomini, rifiuti della società i quali vanno emarginati o curati in un ospedale psichiatrico.
Anche se la giovane vittima non chiede giustizia ne denuncia, è la società civile che deve ribellarsi a questo schifo e tutelare chi è onesto, chi è lontano dalla violenza.
  
Al suo posto ci poteva essere tuo fratello, tuo figlio o figlia, oppure tu.
Per questo esortiamo i cittadini onesti e con dignità che sono in grado di riconoscerli a mandarci una segnalazione anche anonima all'indirizzo email vogliogiustizia@associazioneterraviva.it 

Nessun commento:

Posta un commento