lunedì 15 ottobre 2018

Convegno dibattito "I Diritti non hanno sesso"

Un successo il convegno di venerdì 12 ottobre tenutosi in Piazza del Popolo presso la Sala Consiliare del Comune di Qualiano (NA).

Il Centro antiviolenza e antidiscriminazioni terra Viva ha dato vita al convegno dibattito “i diritti non hanno sesso”. 
Salvatore De Maio 


Nicla D'Alterio
Gli ospiti intervenuti assieme ad alcuni giovani di Qualiano intervenuti, hanno animato un dibattito con alla base il concetto del diritto del cittadino, l’importanza della sua libertà e il fondamentale rispetto di essa, in termini generali ma anche contro una cultura omofoba, a testimonianza che i diritti civili non hanno sesso.

Nel corso del convegno vi è stata la testimonianza di Nicla, giovanissima residente nel territorio di Qualiano, la quale circa 2 anni fa subì una assurda e crudele aggressione da parte di due balordi all'interno di un bar, solo per il fatto di essere Gay.
Hanno introdotto la serata e l'avvio del convegno, Salvatore De Maio fondatore del Centro antiviolenza e antidiscriminazione Terra Viva, la Dott.ssa Maria Massaro Presidente del Centro Terra Viva.
Angelo Zasnfardino
Il convegno è stato moderato dal Prof. Angelo Zanfardino Giornalista e Responsabile della Comunicazione del Centro Terra Viva. 
Il Professore ha subito introdotto i relatori

Nicola Palma 
L’Avvocato Nicola Palma, il quale ha raccontato la sua esperienza personale quando ha celebrato una unione civile presso il Comune di Giugliano in Campania e le persone che quel giorno si univano civilmente hanno subito gravi minacce e discriminazioni, caratterizzate da insulti sui social e addirittura scritte sui muri del paese di Giugliano in Campania, le quali offendevano il celebratore e le due persone che quel giorno davano vita alla loro unione civile.

Valentina Iannelli
In seguito è stata la volta della Dott.ssa Valentina Iannelli Psicologa del Centro Terra Viva. la quale ha materialmente chiarito come purtroppo negli anni precedenti anche la scienza avesse delle visioni controverse e discriminatorie, talvolta classificando l'omosessualità in un disturbo della psiche, cosa questa che oggi è stata ampiamente rettificata.
Margherita Palma 
Fondamentale l'intervento della Dott.ssa Margherita Palma Psicologa e colonna portante dello Staff del Sindaco di Qualiano, la quale ha fornito spunti importantissimi dal punto di vista sociale rispetto alle discriminazioni, ponendo l'attenzione sul concetto che le persone gay alcune volte fanno si che la rabbia dovuta al subire discriminazioni, faccia si di aumentarne l'effetto emotivo di emarginazione, creando un netto confine sociale al di la del quale la persona gay si sente  socialmente isolata a prescindere dal fatto di avere o no subito materiali azioni discriminatorie.

Carmela Smaldone

Alessandro Amitrano 
Ospite del convegno l’Onorevole Alessandro Amitrano Segretario Ufficio di Presidenza della Camera dei Deputati.
Carmela Smaldone Presidente  A.GE.D.O. Associazione ,parenti e amici di persone omosessuali, bisessuali e trans.
Gianfranco Mallardo
Antonella Panico 
Avv. Gianfranco Mallardo Presidente Ordine Avvocati Napoli Nord e l’Avv. Antonietta Panico Consigliera Ordine Avvocati Napoli Nord. 


Fulvio Gigliotti

Cesare Sirignano
"La manifestazione, introdotta da Salvatore De Maiouno dei fondatori dell’Associazione Terra Viva e condotta dal prof. Angelo Zanfardino, ha visto i collegamenti telefonici con il dr. Fulvio Gigliotti, componente del Consiglio superiore della Magistratura, il dr. Cesare Sirignano, Procuratore antimafia ed antiterrorismo e il dr. Giuseppe Cimmarotta, Presidente dell’Associazione Nazionale Magistrati Campania.
Giuseppe Cimmarotta
I tre magistrati hanno risposto poste dalla sala e, partendo dal tema della sessualità all’interno della criminalità, dove l’omosessualità è vista in maniera diversa a seconda delle organizzazioni: dalla poca o nessuna tolleranza da parete della mafia e della ‘ndrangheta alla maggiore tolleranza della camorra, nell’ambito della quale agli affiliati vengono affibbiati soprannomi richiamanti la loro sessualità come “’o masculone” oppure “’o femminiello” e così via, si è giunti a parlare dei diritti che sono inalienabili per qualsiasi essere umano qualunque sia la sua sessualità. Comune il filo conduttore che su tale argomento in Italia c’è ancora tanto da lavorare perché le discriminazioni sono sempre presenti, talvolta anche sottilmente nel nostro quotidiano. 
Raffaele De Leonardis
Importantissimo il contributo di domande dei giovani studenti qualianesi intervenuti in sala e poste Ai convenuti. Il primo a rispondere è stato il sindaco De Leonardis sulle sacche omofobiche nella città di Qualiano. Il primo cittadino ha affermato che vi sono sacche omofobe a Qualiano e su tale tema c’è molto lavoro da fare sul tema e il primo segnale è stato l’unione civile tra due donne che ha celebrato appena insediato." Fonte: Punto il Web Magazine link articolo
Salvatore Onofaro
Bonaventura Palma 
Sabatino Franzese
Il convegno è stato patrocinato dal Comune di Qualiano ed è stato presieduto dal presidente del Consiglio Comunale Salvatore Onofaro, dall'Assessore Bonaventura Cerqua e dall'Assessore Sabatino Franzese, i quali hanno dato il loro fondamentale contributo al convegno e l'impegno per il futuro di ripetere appuntamenti del genere.
Sul territorio di Napoli Nord è importante parlare dell’omofobia in quanto ancora oggi si registrano atti di grave discriminazione ed intolleranza, il convegno ha voluto portare alla luce le difficoltà affrontate da chi vive una discriminazione ed il punto di vista della popolazione, la quale ha avuto ampio margine di interazione con numeroso interventi e domande agli ospiti e ai relatori.



2 commenti:

  1. se la violenza non ha sesso, dovete spiegarmi xkè non parlate mai della violenza delle donne- Istat 2017: 120 donne uccise da uomini e...116 uomini uccisi da donne.....Sul sito violenza donne blog troverete oltre 10 mila notizie di donne violente che hanno ucciso,accoltellato,viiolentato mariti,compagni, bambini e donne.....10 mila notizie non sono una opinione.

    RispondiElimina